Oscilloscopio da 10 GHz con 4, 6 o 8 canali

0
202
Oscilloscopio da 10 GHz con 4, 6 o 8 canali
4
(1)

Tektronix ha annunciato il nuovo oscilloscopio Mixed Signal Serie 6 versione B, che estende le prestazioni della categoria Mainstream fino a 10 GHz di banda passante e fino a 50 GS/sec di campionamento.

Fortemente orientato ai bisogni dei progettisti Embedded di oggi, alle prese con segnali high-speed per trasmissione e data processing, la nuova evoluzione MSO Serie 6 versione B offre prestazioni leader in termini di fedeltà del segnale grazie ad un ADC da 12 bit a bassissimo rumore che lavora fino a 10GHz di banda, il tutto offrendo fino a 8 canali simultanei in tecnologia FlexChannel.

Il tutto accompagnato da una interfaccia intuitiva che ne facilita enormemente l’utilizzo.

In concomitanza con l’uscita degli MSO Serie 6 versione B, Tektronix presenta anche la nuova sonda Tri-modale modello TDP7710, la quale consente di sfruttare al meglio le potenzialità evolute del front end del nuovo oscilloscopio.

Il nuovo oscilloscopio MSO Serie 6 versione B va ben oltre le aspettative più esigenti, consentendo ai top player del settore di validare le tecnologie più avanzate negli ambiti dell’industria, dell’elettronica consumer, del medicale e del mercato computer/datacom.

Questo strumento, progettato con particolare eleganza e attenzione ai dettagli, si propone ai progettisti di elettronica embedded high-speed le cui necessità di troubleshooting su bus seriali ultra veloci sono spinte al limite.

I nuovi MSO Serie 6 Versione B sono inoltre rivolti al mercato dei semiconduttori, ad applicazioni di power integrity, e in generale alle applicazioni high speed nei settori dell’automotive, aerospazio e difesa, ricerca avanzata e molto altro ancora.

Misure eccezionalmente precise e affidabili

I nuovi oscilloscopi MSO Serie 6 Versione B offrono una combinazione di prestazioni di banda, velocità di campionamento, risoluzione verticale, rumorosità del canale e ENOB assolutamente di primo ordine.

Upgradabili completamente fino ad un massimo di 10 GHz e 50 GS/s di campionamento, offrono all’utente quelle prestazioni necessarie in termini di visibilità del segnale tipiche delle progettazioni più avanzate.

Riguardo alla fedeltà del segnale, ad esempio, lo strumento offre prestazioni leader di mercato come la rumorosità a 51.1 µV a 1 mV/div e 1 GHz di banda, che resta sotto i 1.39mV anche a 50 mV/div e 10 GHz.

L’MSO Serie 6 Versione B è anche il primo oscilloscopio sul mercato ad offrire la possibilità di scegliere tra 4, 6 oppure 8 canali su bande sopra i 2GHz.

Ogni ingresso in tecnologia FlexChannel può inoltre essere convertito in 8 ingressi digitali utilizzando una sonda logica TLP058.

Analisi Avanzate

I nuovi oscilloscopi MSO Serie 6 Versione B offrono numerose opzioni di decodifica di protocollo per i bus seriali, nonché soluzioni per il test della loro compliance secondo ciascuno standard, l’analisi del jitter e l’analisi delle misure tipiche dell’elettronica di potenza.

Inoltre, dei DDC (Digital Down Converters) integrati in ciascun canale abilitano la funzioni di analisi spettrale multi-canale, in modo che le misure sullo spettro in frequenza siano temporalmente sincronizzate alla visualizzazione nel dominio del tempo.

Questo permette di verificare anche la correlazione degli eventi tra dominio del tempo e dominio RF.

Esperienza di utilizzo straordinaria

I nuovi oscilloscopi MSO Serie 6 Versione B dispongono di un display touch capacitivo da 15.6 pollici in HD estremamente pronto nella risposta e in grado di supportare azioni come pinch-zoom-swipe, drag and drop, con intuitività completata da una interfaccia utente orientata agli oggetti al top della categoria.

La nuova versione include il primo oscilloscopio da 10 GHz al mondo in grado di lavorare a seconda delle preferenze dell’utente sia in ambiente Windows 10 sia secondo un sistema operativo proprietario senza compromessi in termini prestazionali o di facilità di utilizzo.

I nuovi oscilloscopi MSO Serie 6 Versione B dispongono di un Hard Disk a stato solido rimovibile, con opzioni di sicurezza per le licenze in grado di minimizzare anche i rischi in ambito cybersecurity.

L’interfaccia delle sonde è la TekVPI, ormai nota per la sua versatilità e facilità di utilizzo, in grado di supportare senza problemi diverse generazioni e famiglie di sonde, semplificando altresì il settaggio delle scale e delle impostazioni senza rischiare errori.

La nuova sonda Tri-modale TDP7710 ne costituisce un esempio perfetto, con la sua banda fino a 10GHz e soprattutto con la capacità di attuare misure di modo comune e differenziali senza dover ricollegare la sonda al circuito.

Commenti

Tektronix ha come obiettivo quello di fornire soluzioni di misura adeguate a tutti coloro che svolgono test ad alte prestazioni, e che richiedono precisione e velocità di misura al tempo spesso, spinte al limite” afferma Chris Witt, vicepresidente e general manager di Tektronix. “La progettazione Embedded ha raggiunto livelli di complessità elevatissimi anche per l’adozione di sensoristica ultra sofisticata e in grado di produrre e gestire una mole enorme di dati. I nostri nuovi strumenti sono rivolti proprio a quelle applicazioni video, motion e 3D sensing che pongo queste sfide”.

Per informazioni clicca qui

Quanto hai trovato interessante questo articolo?

Accedi al sito (se non l’hai già fatto registrati) e clicca su una stella per dare una valutazione

Voto medio 4 / 5. Numero valutazioni: 1

Ancora nessuna valutazione! Valuta per primo questo articolo.