Moduli Somlabs
domenica, Maggio 16, 2021
Home Innovazione Automotive L’autenticatore sicuro per parti originali migliora la sicurezza del veicolo

L’autenticatore sicuro per parti originali migliora la sicurezza del veicolo

5
(1)

Il DS28E40, l’ultima aggiunta alla linea di soluzioni AEC-Q100 di Grado 1 per applicazioni automotive di Maxim Integrated, è un autenticatore con alimentazione parassita che utilizza un’interfaccia 1-Wire per semplificare la connettività.

Questo componente per l’autenticazione garantisce che siano utilizzati solo componenti originali in numerosi sistemi elettronici, come i sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) e le batterie per i veicoli elettrici.

Nei sistemi critici, i componenti originali sono i più sicuri e affidabili.

I progettisti possono ora migliorare la sicurezza, la protezione e l’integrità dei dati nei sistemi utilizzati sui veicoli, riducendo allo stesso tempo sia la complessità che il tempo di sviluppo del codice, autenticando i componenti originali con l’autenticatore sicuro per impieghi automobilistici DS28E40 DeepCover di Maxim Integrated.

Man mano che le auto diventano più sofisticate con il crescere delle funzionalità offerte, aumentano anche i rischi per la sicurezza e la protezione.

Le case automobilistiche utilizzano l’autenticazione in due modi: per garantire che solo i componenti certificati OEM siano collegati in modo sicuro ai sistemi dei veicoli e per ridurre la crescente minaccia di attacchi malware.

Tuttavia, la maggior parte dei microcontrollori con funzionalità per la sicurezza ha un footprint relativamente grande e richiede un team di sviluppo software per creare, testare rigorosamente ed eseguire il debug del codice applicativo.

Le attuali soluzioni basate sui microcontrollori presentano alcuni problemi: maggiore è la dimensione del codice, maggiore è il rischio che bug o malware possano influire negativamente sulle prestazioni.

Inoltre, le soluzioni per la sicurezza automobilistica con interfaccia I²C e SPI disponibili sul mercato possono richiedere molti pin di interfaccia, fino a cinque o sei, comprese le linee dedicate all’alimentazione e al reset. Un numero maggiore di pin comporta costi più elevati e un numero maggiore di problemi legati all’affidabilità.

L’autenticatore DS28E40 DeepCover è una soluzione 1-Wire dedicata in grado di soddisfare i requisiti di prestazioni previsti dallo standard automotive AEC-Q100 di Grado 1, sostituendo le attuali soluzioni basate sui microcontrollori.

Il dispositivo dedicato fornisce ai produttori automotive un algoritmo mirato e un insieme di strumenti di controllo in grado di soddisfare le loro specifiche esigenze di sicurezza, riducendo sia la complessità della progettazione del sistema che gli sforzi legati allo sviluppo del codice.

Il componente include una chiave asimmetrica pubblica/privata ECDSA (curva ECC-P256) e altri algoritmi di autenticazione, consentendo ai produttori di eliminare l’attività di sviluppo di codice proprietario a livello di dispositivo.

Questo e altri algoritmi inclusi nel circuito integrato di autenticazione forniscono una maggiore difesa nei confronti di parti non autorizzate che potrebbero compromettere le prestazioni, la sicurezza e l’integrità dei dati.

L’interfaccia 1-Wire combina sia la linea di alimentazione che quella dati su un singolo pin e quindi richiede il collegamento di due sole linee, incluso il pin di massa.

Un minor numero di pin di interconnessione riduce i costi e migliora ulteriormente l’affidabilità, consentendo l’utilizzo di cablaggi più semplici per collegare una ECU a un endpoint remoto. Il DS28E40 è disponibile in un contenitore TDFN compatto da 4 x 3 mm ed è in grado di funzionare in un intervallo di temperature da -40 a +125 °C.

Vantaggi

Sicurezza Robusta: supporto per algoritmo hash sicuro con chiave simmetrica incorporata (SHA-256); archiviazione sicura delle chiavi ECDSA e SHA-256; memoria non volatile programmabile una sola volta per l’archiviazione di certificati digitali e dati di produzione; livello di sicurezza hardware superiore a quello ottenibile con un approccio software
Elevata Affidabilità: la funzionalità dedicata consente di ridurre la dimensione del codice applicativo, mentre l’interfaccia 1-Wire riduce i pin di interfacciamento da 6 a 2
Integrazione Semplificata: gli algoritmi per l’autenticazione integrati nel componente eliminano gli sforzi richiesti per lo sviluppo del codice applicativo; l’interfaccia 1-Wire e il basso overhead sul software lato host semplificano l’integrazione del progetto senza richiedere un’alimentazione esterna

Commenti

L’autenticatore 1-Wire ad alimentazione parassita consente a molti dispositivi elettronici automotive di essere protetti e correttamente autenticati attraverso l’aggiunta di un solo chip“, ha affermato Michael Haight, direttore di Embedded Security di Maxim Integrated. “Con due sole linee di interfacciamento, una per la massa e una condivisa per l’alimentazione e i dati, anche un componente automobilistico passivo può essere collegato a un’unità di controllo del motore (ECU) ed essere autenticato“.

Per informazioni clicca qui

Quanto hai trovato interessante questo articolo?

Voto medio 5 / 5. Numero valutazioni: 1

Ancora nessuna valutazione! Valuta per primo questo articolo.

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!

ULTIME NEWS

PARTNER

MERCATO

SOCIAL

EVENTI

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!