venerdì, Ottobre 22, 2021
Home Elettronica Microcontrollori ARM Cortex-M4 per il controllo dei motori

Microcontrollori ARM Cortex-M4 per il controllo dei motori

4
(1)

Toshiba Electronics annuncia la produzione di 12 nuovi microcontrollori (MCU) per il controllo dei motori che fanno parte del gruppo di dispositivi M4K dell’azienda.

Questi saranno i primi prodotti della nuova famiglia di componenti avanzati TXZ+.

Inoltre, Toshiba ha annunciato che inizierà nel Luglio 2021 la produzione in volumi di altre 10 MCU di controllo motori all’interno del proprio gruppo di dispositivi M4M. Tutti i nuovi dispositivi saranno prodotti in un processo da 40nm e faranno parte della serie TXZ4A+ di Toshiba.

Tutti i prodotti annunciati si basano su un core ARM Cortex-M4 con unità a virgola mobile (FPU) e unità di protezione della memoria (MPU), che opera a velocità fino a 160 MHz.

I dispositivi integrano un driver programmabile avanzato per motori (A-PMD), un encoder avanzato a 32 bit (A-ENC), un motore vettoriale avanzato A-VE+ e un massimo di tre canali di convertitori analogici/digitali a 12 bit ad alta velocità e ad alta risoluzione.

Di conseguenza, questi dispositivi sono ideali per il controllo orientato al campo (FOC) di un massimo di tre motori AC, dei motori DC (BLDC) brushless e di molteplici tipologie di controllo a inverter, come gli azionamenti a frequenza variabile o i servoazionamenti.

Le MCU sono dotate di memoria flash di bordo per il codice (128 kb/256 kb) e di 32 kb di memoria per i dati, oltre ad altri 24 kb di RAM generica, unitamente a un controllore DMA (DMAC).

Sono inclusi un totale di sei timer a 32 bit, che possono essere utilizzati come timer a 12 bit, se lo si desidera. La sezione analogica dispone di un convertitore AD a 12 bit (ADC) con un massimo di 22 canali di ingresso e tre canali op-amp.

I dispositivi del gruppo M4K incorporano interfacce UART, SPI e I2C multicanale per la comunicazione generale, e il gruppo M4M dispone anche un’interfaccia di comunicazione CAN.

Entrambi i gruppi hanno funzioni di autodiagnosi per ROM, RAM, ADC e clock, che consentono ai progettisti di ottenere la certificazione per la sicurezza funzionale di classe B secondo lo standard IEC60730.

Tutte le nuove MCU di controllo motore offrono funzionalità sofisticate, raggiungono un basso consumo di corrente e mantengono al contempo un’eccellente compatibilità con le versioni precedenti dei prodotti TXZ M4K(2).

I componenti sono alloggiati in una gamma di package LQFP con montaggio superficiale a passo fine con un massimo di 100 pin e offrono ingombri di appena 10 x 10 mm.

Con ogni dispositivo consegnato, vengono forniti la documentazione completa, il software dimostrativo con esempi di utilizzo effettivo, le schede di valutazione e i driver software con le interfacce di controllo per ogni periferica.

Inoltre, viene messo a disposizione un ambiente di sviluppo che supporta il processo di progettazione e sviluppo in collaborazione con i partner dell’ecosistema globale.

Per informazioni clicca qui

 

Quanto hai trovato interessante questo articolo?

Voto medio 4 / 5. Numero valutazioni: 1

Ancora nessuna valutazione! Valuta per primo questo articolo.

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!

ULTIME NEWS

PARTNER

MERCATO

SOCIAL

EVENTI

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!