lunedì, Agosto 15, 2022
Home Elettronica Embedded/IoT Due nuove soluzioni di computer fanless

Due nuove soluzioni di computer fanless

0
(0)

SECO amplia la propria gamma di soluzioni di edge computing basate su microprocessori Intel ad alte prestazioni.

L’azienda lancia due nuovi computer fanless embedded per ambienti commerciali e industriali, uno basato su processori Intel Core e Intel Celeron di 11a generazione (precedentemente Tiger Lake UP3), l’altro basato su processori Intel Atom x6000E, Intel Pentium e Celeron serie N e J (ex Elkhart Lake).

I processori Intel Core e Intel Celeron di 11a generazione offrono un eccellente equilibrio tra prestazioni e reattività, adatti per l’uso nei giochi, nel biomedicale e in altri campi.

I processori Intel Atom serie X6000E, Intel Pentium e Celeron serie N e J offrono prestazioni di alto livello sul fronte del consumo energetico.

Possono essere utilizzati anche in contesti di automazione ed edge computing, in applicazioni che vanno dai chioschi informativi ai trasporti.

Dotato di un robusto involucro, il PC fanless PHOENIX offre tutta la potenza dei processori Intel Core e Intel Celeron di 11a generazione.

L’elaborazione grafica è affidata al motore integrato Intel Iris Xe, fino a 96 unità di esecuzione, che consente la gestione di 4 display contemporaneamente con risoluzione fino a 4K e refresh a 60 Hz tramite 2 porte DisplayPort 1.4 con connettori Dual DP++.

La connettività include due slot DDR4-3200 SO-DIMM RAM (con supporto IBECC – In-Band Error Correcting Code).

PHOENIX fornisce più interfacce di rete, incluse due porte 2,5 Gigabit Ethernet, Wi-Fi/Bluetooth (WLAN) tramite un modulo M.2 e modem cellulare (WWAN) tramite un secondo modulo M.2 supportato da una nanoSim saldata.

Il video è fornito da due interfacce DisplayPort 1.4 su doppi connettori DP++ o in modalità alternativa su connettori USB Type-C.

SuperSpeed ​​USB è fornito su due porte USB 3.2 Gen 2×2 su connettori USB Type-C (fino a 20 Gbps) e due porte USB 3.2 Gen 2×1 su connettori Dual Type-A (fino a 10 Gbps).

Interfacce aggiuntive includono due porte seriali RS-232/RS-422/RS-485, jack audio TRRS Lineout + ingresso microfono e morsettiere con GPIO, I2C, SPI e tensioni di uscita.

I sistemi operativi supportati includono Windows 10 IoT Enterprise LTSC, Linux e Yocto.

Queste caratteristiche consentono al computer fanless embedded SECO PHOENIX di offrire un’elevata reattività e prestazioni di livello, ideali per l’uso in settori quali automazione, biomedicale, giochi,  sorveglianza, telecomunicazioni e apparecchiature multimediali.

Come soluzione efficiente, compatta e a basso consumo, SECO lancia anche PYXIS, un box PC fanless dotato di processori Intel Atom serie x6000E, Intel Pentium e Celeron serie N e J.

Il controller grafico Intel UHD integrato di 11a generazione, con un massimo di 32 unità di esecuzione, gestisce flussi video con risoluzione 4K con refresh di 60 Hz tramite due porte display 1.4 con connettori Dual DP++.

Il computer fanless PYXIS è dotato di un massimo di 16 GB di LPDDR4-3200 RAM quad-channel saldata.

La tecnologia IBECC (In-Band Error Correcting Code), supportata dai processori Intel Atom per uso industriale, migliora le prestazioni e l’affidabilità.

Le opzioni di connettività includono due porte Gigabit Ethernet, Wi-Fi/Bluetooth (WLAN) tramite un modulo M.2 e modem cellulare (WWAN) tramite un secondo modulo M.2, due porte USB 3.2 Gen1 Type A, due porte seriali RS-232/RS-422/RS-485 e jack audio TRSS Lineout + Mic-In.

I sistemi operativi supportati sono Windows 10 (Enterprise e IoT Core), Linux e Yocto.

CAN, GPIO, I2C, SPI e tensioni di uscita sono fornite tramite connettori della morsettiera.

Con queste caratteristiche, il computer fanless embedded SECO PYXIS è adatto per l’uso in applicazioni che richiedono prestazioni elevate e basso consumo energetico, inclusi edge computing, automazione, sorveglianza, telecomunicazioni, trasporti e apparecchiature multimediali.

Entrambi i computer sono compatibili con la piattaforma CLEA AI/IoT di SECO.

Ciò fornisce un modo semplice per connettere dispositivi nel cloud per facilitare le operazioni in tempo reale di gestione dell’infrastruttura, controllo dei dispositivi, analisi, aggiornamenti software remoti, manutenzione predittiva e altro ancora.

Per informazioni su PHOENIX clicca qui 

Per informazioni su PYXIS clicca qui 

Quanto hai trovato interessante questo articolo?

Voto medio 0 / 5. Numero valutazioni: 0

Ancora nessuna valutazione! Valuta per primo questo articolo.

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!

ULTIME NEWS

PARTNER

MERCATO

SOCIAL

IN EVIDENZA

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!