lunedì, Dicembre 5, 2022
Home Innovazione Automotive Tre moduli di potenza basati su SiC per caricatori di bordo

Tre moduli di potenza basati su SiC per caricatori di bordo

4
(1)

onsemi ha annunciato tre nuovi moduli di potenza basati sul carburo di silicio (SiC) realizzati sfruttando la tecnologia transfer molded (stampaggio per trasferimento) da utilizzare per i sistemi di ricarica (OBC – On Board Charger) e per gli stadi di conversione DC/DC ad alta tensione (HV – High Voltage) in tutti i tipi di veicoli elettrici (xEV).

I dispositivi della serie APM, i primi del loro genere a utilizzare la tecnologia SiC in un package ottenuto mediante stampaggio per trasferimento al fine di migliorare l’efficienza e ridurre i tempi di ricarica dei veicoli elettrici, sono stati espressamente concepiti per l’utilizzo nei caricatori di bordo ad alta potenza (da11 a 22 kW).

Ciascuno dei tre moduli è caratterizzato da ridotti valori di perdite di commutazione e di conduzione che, abbinati alle eccellenti prestazioni di resistenza termica e di isolamento in presenza di tensioni elevate, permettono di gestire tensioni di bus di 800 V.

Grazie alla maggiore efficienza e alla generazione di una quantità di calore ridotta è possibile realizzare sistemi OBC con prestazioni migliori.

Ciò consente di caricare in tempi più brevi tutti i tipi di veicoli elettrici aumentandone l’autonomia, due fattori assolutamente critici per i consumatori.

Sfruttando sia la catena di fornitura di tipo end-to-end relativa ai prodotti SiC che collaudati diodi e MOSFET in carburo di silicio di onsemi, i nuovi moduli della linea APM32 sono in grado di assicurare i più elevati livelli di affidabilità: ogni modulo, inoltre, è serializzato (ovvero identificato in modo univoco) per garantire la completa tracciabilità.

I moduli possono operare con temperature di giunzione (Tj) fino a 175 °C, assicurando la massima affidabilità anche nelle più impegnative applicazioni automotive con severi vincoli di spazio.

Due moduli della serie APM32, NVXK2TR40WXT e NVXK2TR80WDT, sono caratterizzati da una topologia a ponte ad H (H bridge), con tensione di breakdown (V(BR)DSS) di 1200 V e risultano particolarmente adatti per gruppi batteria ad alta tensione.

Essi sono stati progettati per l’uso nei caricatori di bordo e negli stadi di conversione DC/DC ad alta tensione.

Il terzo modulo, NVXK2KR80WDT, configurato come raddrizzatore Vienna, viene utilizzato nello stadio di correzione del fattore di potenza (PFC) di un sistema OBC.

Il portafoglio di prodotti per OBC in carburo di silicio verrà a breve completato dall’introduzione di moduli in configurazioni six-pack e a ponte intero (full bridge).

Tutti e tre i moduli sono alloggiati in un package DIP (Dual Inline Packag) robusto, che garantisce una bassa resistenza del modulo.

Le eccellenti caratteristiche in termini di isolamento e di raffreddamento soddisfano i più severi requisiti degli standard in vigore nel settore automotive.

Le distanze di creepage e di clearance soddisfano le normative IEC 60664-1 e IEC 60950-1.

Oltre a ciò, i moduli sono qualificati in conformità agli standard AEC-Q101 e AQG 324 per l’uso in applicazioni automotive.

Commenti

I nostri nuovi moduli impiegano la più avanzata tecnologia SiC – ha detto Fabio Necco, vice president e general manager della divisione Automotive Power Solutions di onsemi – per minimizzare le perdite e il volume del sistema complessivo, consentendo ai progettisti di conseguire i loro obiettivi in termini di efficienza di ricarica e occupazione di spazio. Adottando un formato modulare pre-configurato, i progettisti possono sviluppare i loro progetti in tempi brevi, con una notevole riduzione del time to market e dei rischi di progetto”.

I moduli APM32 si propongono come una soluzione assolutamente unica per i nostri clienti – ha sottolineato Simon Keeton, executive vice president and general manager del Power Solutions Group di onsemi – che, grazie alla nostra avanzata tecnica di packaging, permette di sfruttare al meglio le potenzialità del carburo di silicio. Oltre a ciò, conosciamo il valore che i clienti attribuiscono all’affidabilità della fornitura garantita dalla nostra supply chain che, per quanto riguarda i dispositivi SiC, è di tipo end-to-end”.

Per informazioni clicca qui

Quanto hai trovato interessante questo articolo?

Voto medio 4 / 5. Numero valutazioni: 1

Ancora nessuna valutazione! Valuta per primo questo articolo.

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!

ULTIME NEWS

PARTNER

MERCATO

SOCIAL

IN EVIDENZA

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!