sabato, Febbraio 4, 2023
Home Innovazione Industry 4.0 Nuova piattaforma FPGA per sviluppare applicazioni di visione artificiale

Nuova piattaforma FPGA per sviluppare applicazioni di visione artificiale

5
(1)

Innodisk ha annunciato una novità per il mercato dell’intelligenza artificiale lanciando la scheda EXMU-X261, una piattaforma per sviluppare applicazioni di visione artificiale che integra un potente chip FPGA (Field Programmable Gate Array).

Basata sul potente modulo SOM (System on Module) Xilinx Kria K26 di AMD, progettato per facilitare lo sviluppo di applicazioni in ambito smart city e smart factory, la piattaforma FPGA di Innodisk per la visione artificiale è destinata a spianare la strada agli integratori di sistemi industriali che desiderano sviluppare le più avanzate applicazioni di visione artificiale.

L’ispezione automatica per rilevare i difetti, una delle applicazioni più importanti della visione artificiale, si basa su una tecnologia essenziale per il controllo qualità nella produzione moderna.

L’ispezione visiva automatizzata garantisce che il prodotto funzioni come previsto e sia conforme alle specifiche.

In questi casi, è fondamentale utilizzare un sistema di ispezione rapido ed estremamente preciso.

Senza l’intelligenza artificiale, gli operatori devono ispezionare manualmente ogni prodotto, impiegando in media tre secondi per ogni articolo.

Ora, con l’aiuto di soluzioni basate sull’intelligenza artificiale, come quelle rese possibili dalla piattaforma FPGA Machine Vision di Innodisk, l’ispezione dei prodotti nelle fabbriche può essere più facilmente automatizzata.

Così facendo, il risultato finale risulta più veloce ed economico, ma evita anche errori involontari dovuti a distrazione e fatica degli operatori umani.

La piattaforma FPGA Machine Vision di Innodisk è dotata di un’interfaccia LAN da 1 GbE, 4 porte USB 3.1 Gen1, 2 slot M.2 e una serie di altre opzioni di espansione e connettività.

Grazie alla capacità di funzionare con temperature operative da 0° a 70 °C, oppure opzionalmente da -40° a +85°C, il modulo EXMU-X261 risulta sufficientemente resistente per essere utilizzato anche negli ambienti industriali più difficili.

Inoltre, il modulo EXMU-X261 supporta il sistema di gestione remota fuori banda InnoAgent di Innodisk, che consente di gestire la piattaforma a distanza da qualsiasi luogo, anche in caso di crash del sistema o di guasto della rete di comunicazione primaria.

Si tratta di un aspetto importante per qualsiasi sistema automatizzato, in quanto consente di non presidiarlo completamente, riducendo ulteriormente i costi di manodopera e manutenzione.

I clienti possono sfruttare tutte le potenti capacità del modulo SOM Xilinx Kria K26 di AMD, velocizzando l’introduzione sul mercato di nuove applicazioni grazie al pieno supporto del kit di sviluppo software AI Suite di Innodisk disponibile per la scheda EXMU-X261.

La suite comprende il repository Model Zoo FPGA e le soluzioni software sviluppate internamente da Innodisk, come iCAP (Innodisk Cloud Administration Platform) e iVIT (Innodisk Vision Intelligence Toolkit), che metteno a disposizione un ambiente di sviluppo per deep learning e la distribuzione efficiente di soluzioni “no-code-operation”.

Per informazioni clicca qui

Quanto hai trovato interessante questo articolo?

Voto medio 5 / 5. Numero valutazioni: 1

Ancora nessuna valutazione! Valuta per primo questo articolo.

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!

ULTIME NEWS

PARTNER

MERCATO

SOCIAL

IN EVIDENZA

Registrati anche tu su Elettronica TECH!
Ecco i vantaggi esclusivi per gli utenti registrati:
- GRATIS abbonamento alla rivista Elettronica AV
- ricezione in tempo reale degli aggiornamenti
- possibilità di recensire e commentare gli articoli
ISCRIVITI SUBITO!